Arte e cultura
La storia | Matterella | Precetto | Museo delle Mummie | Abbazia San Pietro in Valle | I castelli

Ferentillo - La perla della Valnerina  Ferentillo    

Tenacemente aggrappato alla costa del fiume Nera lungo il quale si sviluppa per 70 kmq. il territoro di Ferentillo (260 m s.l.m.) conserva ancora oggi le affascinanti atmosfere dell'antico borgo medievale che si fonde in un solo corpo con la natura incontaminata.  

La valle del Nera (Valnerina) che fino ai pressi di Ferentillo ha prevalentemente l'aspetto di una gola, qui cambia conformazione e diviene una valle, con una maggiore estensione delle superfici pianeggianti. Le ultime due cime, che segnano il punto di tale transizione, come delle colonne d'Ercole, sono il Monte (813 m) ad ovest ed il Monte S. Angelo (945 m) ad est, altrimenti noto come lo Scoglio di Mezzogiorno. Il territorio circostante è prevalentemente occupato da boschi, torrenti, altipiani, pascoli e cime molto elevate come il Monte Aspra (1652 m), la Cima del Carpellone (1446 m), Monte Petano (1262 m) e il Monte Solenne (1286 m). I nuclei abitativi situati su terrazzi, speroni, propaggini che interrompono l'acclività dei versanti e dove sorgono sorgenti naturali di acqua, risultavano ben difesi grazie soprattutto alle difese naturali e ad un complesso sistema di comunicazioni tramite torri (rocche) che si snodano lungo tutto il territorio. Alla luce di tali considerazioni, viene da sé comprendere l'importanza strategica che il sito ha avuto in passato, ulteriormente sottolineata dalla presenza della Abbazia di San Pietro in Valle espressione unica di arte Longobarda e dell'attività benedettina ed eremitica che solo questa valle riesce a contemplare.