header comune di ferentillo
Home » Servizi al Cittadino » Edilizia Privata » DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA' ( D.I.A. )
DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA' ( D.I.A. )

Sono realizzabili mediante denuncia di inizio attività obbligatoria tutti gli interventi non riconducibile all’elenco di cui all’art. 6 del d.p.r. 380/01 come modificato dall’art. 5 della legge 73/10 e di cui agli artt. 7 e 13 della l.r. 01/2004 e all’art. 21 comma 2 lett. a) del regolamento regionale 09/08, nonché in particolare:
a) gli interventi di cui all'articolo 13, se sono specificatamente disciplinati da piani attuativi o dal piano regolatore generale (PRG), parte operativa, mediante precise disposizioni relative alla consistenza planovolumetrica, alle caratteristiche tipologiche, costruttive e di destinazione d'uso, la cui sussistenza sia stata esplicitamente dichiarata dal consiglio comunale in sede di approvazione degli stessi piani;
b) le varianti a permessi di costruire, presentate anche in corso d'opera o prima dell'ultimazione dei lavori, che non incidono sui parametri urbanistici e sulle volumetrie, che non alterano la sagoma dell'edificio e non violano le eventuali prescrizioni contenute nel permesso di costruire e non riconducibili all’elenco di cui all’art. 13 della L.R.1/2004.
c) l'esecuzione delle opere e degli interventi di cui all'articolo 9, comma 1, della legge 24 marzo 1989, n. 122, che non comportano deroga agli strumenti urbanistici;
d) la eliminazione delle barriere architettoniche, al di fuori di quanto previsto dall'articolo 7, comma 1, letterab);
e) la realizzazione di impianti sportivi e ricreativi di modeste dimensioni al servizio delle abitazioni o delle attività di tipo ricettivo o agrituristico che non comportano nuove volumetrie urbanistiche;
f) l'installazione o la revisione di impianti tecnologici che comportano la realizzazione di nuovi volumi e che, ai sensi del regolamento edilizio comunale, non rientrano tra gli interventi di manutenzione ordinaria

Sono inoltre realizzabili con denuncia di inizio attività gli interventi di:
- impianti solari termici o fotovoltaici diversi da quelli definiti all’art. 11 comma 3° del D.Lgs. 30/05/2008 n. 115
- Le recinzioni, muri di cinta e cancellate antistanti le sedi viarie e le aree pubbliche o di uso pubblico, nel caso in cui siano disciplinate dal regolamento edilizio comunale o dallo strumento urbanistico.
Si allegano i modelli relativi alla DIA, da presentarsi in duplice copia e previa versamento dei diritti di segreteria pari a Euro 82,49 da versare su c/c postale n° 10427052 (si allega alla DIA attestazione del versamento).

Modulistica

A-
A+
A
In evidenza
CONCORSO ISTRUTTORE DIRETTIVO TECNICO PART TIME
leggi tutto »